Registrazione|Login
 
Contatti

Centralino
Tel 0916686953

Uffici di propaganda
Fax 0916605321
info@vittorietti.it

Magazzino distribuzione
Fax 0916605368
magazzino@vittorietti.it


Indirizzi utili

Accesso Ordini Web


Pietro Vittorietti Società Cooperativa

Notizie - Nuova piattaforma Ordini

E' disponibile la nuova piattaforma web per effettuare gli ordini

Il nuovo servizio chiamato Vittorietti Passweb è disponibile per effettuare gli ordini direttamente on line. Maggiori dettagli nella sezione Librerie.


Notizie - 21/08/2014

Nuovi Prezzi Ministeriali 2014/2015
Il MIUR ha pubblicato la circolare relativa ai prezzi dei testi di scuola primaria, aumentati rispetto allo scorso anno. Scarica la circolare dalla sezione
Librerie.


Notizie - 04/04/2014

Fuori Catalogo RCS 2014
Scarica dalla sezione
Librerie l'elenco dei titoli RCS dichiarati Fuori Catalogo nel 2014. Sarà possibile effettuare la resa fino al 31/05/2014.


Notizie - 20/08/2013

Nuova sede per i Docenti della provincia di Caltanissetta
Nella sezione
Docenti trovate i riferimenti utili relativi alla nuova sede per gli insegnanti  della provincia di Caltanissetta.


Notizie - 26/06/2013

Nuova E-mail per inviare gli ordini
Abbiamo attivato un nuovo indirizzo e-mail al quale inviare i Vs ordini: ordini@vittorietti.it


Chi Siamo

 La Pietro Vittorietti Soc. Coop. che fino al 2008, anno della scomparsa del suo fondatore Pietro Vittorietti, si chiamava PROMOPRESS Soc. Coop., è un'azienda che si occupa da sempre di propaganda e distribuzione di libri scolastici per le scuole elementari, medie inferiori e medie superiori, e di editoria attraverso i marchi Sigma Edizioni, Promopress e dal 2008 Pietro Vittorietti Edizioni di cui è titolare e distributrice a livello nazionale.

L'attività di rappresentanza e diffusione editoriale presso gli istituti comprensivi, le direzioni didattiche, le scuole secondarie di primo e di secondo grado è svolta capillarmente dai nostri agenti su tutto il territorio delle province di Palermo, Trapani e Caltanissetta e riguarda principalmente le case editrici del gruppo Rcs Libri Education di cui fanno parte tra le altre Fabbri, Bompiani, La Nuova Italia, Sansoni, Tramontana, Calderini, Edagricole, Etas, Markes, Oxford University Press, Hachette, Edinumen, Alma.

Oltre che rappresentanti siamo anche distributori in esclusiva dei marchi del gruppo Rcs Libri Education per  tutta la Sicilia. L'attività di distribuzione è prevalentemente rivolta alle librerie che trattano titoli scolastici e di 'varia', ad enti e centri di formazione professionale, istituti scolastici pubblici e privati.

L'attività di distribuzione riguarda inoltre altri importanti editori del settore scolastico quali Sei, Simone per la Scuola, Fratelli Ferraro, Accademia Vivarium Novum, Edizioni Bignami, Tecnodid e molte altre.


Notizie sul mondo della scuola
Scuola, Corte giustizia europea: stabilizzazione per almeno 250mila precari

Accolto il ricorso dei sindacati: illegittime le norme italiane sulle supplenze. Possibili anche risarcimenti fino a due miliardi di euro

Compito in classe dalla A alla Z: l'alfabeto del nuovo anno scolastico

Le prove invalsi, per i licei la polemica sul bonus università, e poi il rebus dei libri di testo (digitali o cartacei?) e il problema del gap tecnologico...

La Corte dei Conti blocca il decreto Università

"Mancanza di una copertura importante". Vale 7 miliardi di euro e rilancia i premi agli Atenei e alla ricerca. La replica del ministero: "Tra poco avranno...

In cattedra a 62 anni senza aver mai insegnato. Precari, i paradossi della 'Buona scuola'

Il piano per le 148mila assunzioni apre un problema per il governo: l'assunzione anche di precari che non hanno mai messo piede in una scuola pur essendo nelle...

"Così uguali, così diversi", mille parole dai giovani per l'Europa
Prende il via in questi giorni il concorso di scrittura lanciato dall'Unione Europea e  riservato agli under 25. Per capire il senso di quel che accade oggi...
Il liceo classico? Assolviamolo, ma va riformato

Processo alla scuola. Per l'accusa Andrea Ichino, difensore Umberto Eco. Un dibattito sul tempo presente legato anche alle ipotesi di riforma del sistema...

In furgone nell'Italia precaria. Il viaggio degli studenti verso lo sciopero generale
Da Milano a Palermo, passando per Terni e L'Aquila. Aspettando il 5 dicembre. Un diario online e on the road per raccontare il lavoro (che non c'è) dietro i...
Prof picchia l'alunno: "Essere gay è una brutta malattia, vero?"

Il metodo Montessori diventa interattivo dalle "favole" alle app e al design tecnologico

Nella città natale della grande pedagogista il 28 e 29 novembre studiosi di tutti i Paesi a confronto per capire come lavagne interattive, tablet e app possano...

Allarme scuola, il 32,5% degli edifici è a rischio. Trento provincia più sicura, Roma al 66° posto
A dirlo è il XV rapporto 'Ecosistema scuola' di Legambiente. Il 41,2% delle strutture si trova in aree a rischio sismico, in calo gli edifici dotati del...
Caos test Medicina, rettori chiedono incontro urgente al ministro Giannini

Per la Crui è a rischio il regolare avvio dell'anno accademico nelle facoltà di area medica. Ad ottobre il Tar ha riammesso altri 2500 studenti, portando il...

"Non costringeteci a lasciare l'Italia" In un video il sogno dei giovanissimi

Desideri e passioni dei ragazzi al tempo della crisi. A realizzarlo i vincitori del contest We Have a Dream organizzato da Rep@Scuola insieme al Festival...

"Il nostro sogno per questo millennio", i ragazzi di Repubblica@Scuola al Festival IMMaginario
Dieci studenti con Pennac a Perugia, tra le centinaia che hanno partecipato al concorso del sito di Repubblica.it con il Festival di Perugia. Dal lavoro alla...
Maturità, dietrofront sui prof solo interni. La norma scompare dalla legge di Stabilità
Da indiscrezioni il provvedimento tolto dal testo definitivo. Altrimenti potrebbe essere modificato nel successivo passaggio parlamentare.
Niente web anche se è gratis. "Al sud 220 scuole rifiutano la nuova rete superveloce"

Il progetto vuole agganciare gli istituti alla connessione a banda larga usata dai ricercatori. Ma solo 40 presidi hanno accettato la proposta